Montefortino, aprile 1082

"Apparizione della Madonna dell'Ambro"

Gruppo bronzeo

Ecco l'opera nel suggestivo ambiente naturale del torrente  dell'Ambro
Ecco l'opera nel suggestivo ambiente naturale del torrente dell'Ambro

Nell'ottobre del 1981, il Padre Cappuccino Aurelio Pela, Rettore del Santuario della Madonna dell’Ambro a Montefortino in provincia di Ascoli Piceno, venne a trovarmi per parlarmi di un suo progetto.

Intendeva commissionarmi la realizzazione di un gruppo in bronzo, raffigurante l'apparizione della Madonna a Santina. La tradizione, intrisa di leggenda, narra che "Nel maggio del Mille, la Vergine SS.ma, cinta di straordinario splendore, apparve in questa sacra roccia, all'umile pastorella Santina, muta fin dalla nascita. La fanciulla ottenne il dono della parola in premio delle preghiere ed offerte dì fiori silvestri che ogni giorno faceva all'immagine della Madonna, posta nella cavità di un faggio.” (www.madonnadellambro.it/la_storia.html.)

L'opera sarebbe stata collocata nei pressi del Santuario, tra le rocce del torrente Ambro, e sarebbe stata composta da un albero a raggiera e Madonna con bambino al centro e una statua della pastorella Santina in ginocchio in preghiera.

Le dimensioni  di Santina sarebbero state di un metro circa di altezza , mentre per l'albero con inseriti la Vergine e il Bambino, due metri di altezza per uno di larghezza.

Accettai  la proposta e mi impegnai a consegnare l'opera entro il mese di aprile del 1982. E così fu.


Lucidatura delle statue dopo la fusione in bronzo

Dal Bollettino del Santuario: